| by



Hannah è una ballerina solista del Northern Ballet in Inghilterra. Si è formata alla scuola di danza classica Sue Robinson e Central School of Ballet. Ha eseguito tantissimi ruoli tra cui Giulietta, Mina, la sposa di Dracula e Marquie tra gli altri. Abbiamo avuto la fortuna di poterle porgere qualche domanda.

 

Quando hai cominciato a ballare?

Avevo appena compiuto 3 anni.

 

La danza è sempre stata il tuo sogno?

Volevo fare tantissime cose quando ero bambina ma la danza è sempre stata un'ambizione costante.

 

Quale è stato il ruolo che ti è piaciuto di più?

Giulietta in Romeo e Giulietta è un ruolo molto speciale, è stato uno dei miei primi ruoli principali ed è un sogno poterlo interpretare. Mi è piaciuto anche ballare il passo di danza classica 'Concertante' di Hans Van Manen e tutto il passo di danza classica di Kenneth Tindall.

 

Quale piece ti piace ballare di più?

Romeo e Giulietta e il Lago dei Cigni sono due pezzi molto potenti, suonati li e da un'orchestra. È stato bellissimo essere parte di una tale esperienza. Fuori dal palcoscenico mi piace ballare di tutto: da Florence and the machine agli Abba.

 

Dove ti vedi tra 5 anni?

5 anni è un tempo lunghissimo. Spero di sentirmi realizzata nel lavoro e di aver iniziato il mio business, magari aver comprato due gatti siamese e avere un cinema in casa.

 

Quale è stata la sfida più grande come ballerina?

La mia più grande sfida non è stata recitare un ruolo sul palcoscenico, ma bilanciare lo stress: ballare ogni sera è un sogno ma a volte può essere molto stressante e calmare i nervi è una sfida costante.

 

Cosa fai quando non balli?

Mi piace rilassarmi a casa con del buon cibo e un film, o trascorrere del tempo in giardino. Mi piace anche andare al teatro e guardare le performance di altri ballerini.

 

Che consiglio daresti ai giovani aspiranti ballerini?

Assicurati che sia questo quello che ti piace fare al di sopra di tutto perchè richiede tantissimo tempo ed energie. È un percorso lavorativo speciale che non può durare a lungo quindi vivetevi ogni momento e divertitevi.

 

Chi ti ha influenzato artisticamente?

La mia prima insegnante di danza Susan Robinson. Volevi ballare proprio come lei.Michelle Goyes che era la mia insegnante alla Central School of Ballet e la mia allenatrice Yoko Ichino. Queste tre donne sono molto diverse tra loro ma sono tutte appassionate e molto forti che amano la danza e il balletto: ho imparato tantissimo da loro.

 

Quale credi sia il più grande fraintendimento sulla danza classica?

Me lo chiedono in molti: che cosa fai oltre la danza? Non molti credono che ci siano ballerini professionisti e che questo sia il mio lavoro a tempo pieno!

 

Se non fossi diventata una ballerina, cosa saresti stata?

volevo fare la parrucchiera da giovane, forse questo o un'insegnate a scuola,chissà!